Fonti e fuochi terapeutici realizzati per terapie specifiche

FOCALIZZATE A DIMENSIONE FOCALE VARIABILE

L’utilizzo delle onde d’urto focalizzate è ormai da anni stabilmente consolidato nel trattamento di diverse patologie. L’ampliamento degli ambiti applicativi (Es. Andrologia – Vulnologia – Medicina estetica e riabilitativa) ha aumentato significativamente l’esigenza di diversificare i fuochi terapeutici in termini di forma, volume e profondità di penetrazione. Il sistema deve essere adattabile alle diverse condizioni al fine di aumentare l’efficacia della terapia stessa. Richard Wolf GmbH ed ELvation Medical GmbH hanno sviluppato una gamma di fonti terapeutiche aventi differenti dimensioni focali, appositamente studiate per adattarsi al meglio alle diverse tipologie di trattamento. E’ possibile scegliere la fonte terapeutica da utilizzare in funzione della patologia, eseguendo in tal modo una terapia dedicata e non generica.

 

DIMENSIONE FOCALE, SPIEGATA IN TERMINI DI DIMENSIONI STANDARD …

I fuochi terapeutici sono identificati in base a parametri standard, come mostrato nella descrizione di seguito:

La zona -6dB è utilizzata come riferimento per indicare l’area in cui l’energia applicata è maggiore o uguale al 50% dell’energia massima.
La zona 5 MPa è l’area in cui la pressione applicata è maggiore o uguale a 5 MPa, che indicano la pressione minima per ottenere un effetto terapeutico sui tessuti.

La massima profondità di applicazione si riferisce al vertice distale del fuoco, mentre la profondità di trattamento indicata sui distanziatori in gel (gel pads) è riferita al centro del fuoco. La profondità di penetrazione può essere regolata con precisione, grazie all’uso di gel pads specifici. La massima densità di energia identifica l’energia contenuta nel volume focale. L’unità di misura della densità di energia è millijoule per millimetro quadrato (mJ/mm2).

DIVERSE FONTI TERAPEUTICHE

Clicca sulla grafica per ingrandirla.

Modificando la densità di energia, le dimensioni del fuoco terapeutico subiscono delle minime variazioni di quota. Tutti i dati relativi alle fonti terapeutiche F10G10 e F7G3 elencate qui sono soggetti a possibili variazioni.